Domenica, 03 Gennaio 2016 21:39

La mia terra (Calabria)

Scritto da
Inserito in Poesie

La mia terra danza nel mare
e canta nel vento
Insegue stelle da regalare
come gemme preziose
a giovani spose
Raccoglie profumi e mesce essenze
in notti insonni di vetuste presenze
La mia terra geme solitaria
quando scompare la luna
e greve culla l’anima ribelle
Accarezza capi di orfani fieri
Raccoglie preci e desideri
Conforta vedove in ogni dove
Ascolta silente serenate d’amore
Tra anfratti, boschi e diroccati manieri
cela  ninfe ed avi guerrieri
Maestosa s’inchina ad antichi cavalieri
La mia terra è uno scrigno prezioso
di tesori nascosti da coltri pesanti
che lacerano l’aria 
con grida incessanti
La mia terra è un aratro 
dai solchi profondi
semina grano e raccoglie pane 
lenisce ferite lasciate dalle frane
Rimane mesta e dolente a meditare
sulla sorte, sempre più impotente
La mia terra muore di una lenta agonia
quando un suo figlio parte e va via

(Anna M. Chiapparo)

Poesia selezionata e pubblicata nella rispettiva antologia nel concorso "Il Federiciano 2015"

 
Altro in questa categoria: « U gridu da 'Ndolurata Quest'autunno »