Il giovane della Vergine

II giovane della Vergine e ch'era assai devoto
per ogni giorno una volta l'andava a visitar.

Andava cu gran pena e cu molta allegria
e facendo quella via sempre a Maria pregò.

Un giorno al suo ritorno camminando in quella strada
vide a terra un uomo ammazzato e lo stava a risvegliar.

Di luntanu hù vistu 'nsospiattu hù pigghjiatu
ca iju l'avia ammazzatu e lu hìciaru attaccar..

A la hini di l'annu lu giuvani sbenturatu
a la Rota hù chjamatu a dire la verità.

Li testimuani prisianti chi s'eranu esaminati ca prima
l'avia ammazzatu e pua l'avia rubatu chista è la verità.

Si chjusa lu processu per quello giuramento
e lu giuvani ch'era innocente si doveva fucilar.

E alza gli occhi al cielo "Regina del mio comando,
viani aiutami in questa muarti bbuanu hucìli mu hà".
E Maria col suo bel manto li palli 'nci parau.

Principi e sacerdoti restaru meravigliati
vidiandu a la Madonna chi grazia chi 'nci hà.

Dimmi o figlio mio e dimmi chi puarti addosso
ca la gran Matre di Dio ha avuto di te pietà.

Patre, mìarcuri a Dio non l'aju cammaratu
a la Vergini l'aju guardatu di la mia picciulità.

Li harzi testimuani chi ss'hannu esaminatu
'ngalera huru mandati pè la luaru falsità.