Nazzareno Natale, sul set con le star

Decine di ruoli al fianco di noti attori e in pellicole-cult.

Gazzetta del Sud del 7 Luglio 2016

Poco più di dieci anni fa, moriva Nazzareno Natale, attore originario di Limpidi di Acquaro che lavorò al fianco di attori e registi italiani ed internazionali, in pellicole che hanno fatto la storia del cinema nazionale. È stato Silio, amico del donnaiolo Serafino, nell'omonimo film del '68 diretto da Pietro Germi e interpretato da Adriano Celentano; Saverio Guardascione, compagno di cella di un Alberto Sordi ingiustamente carcerato, nel film di Nanni Loy "Detenuto in attesa di giudizio", nastro d'argento nel '71; padre Monaldi, il prete operaio de "Il sorriso del grande tentatore" ('74), di Damiano Damiani; il barbiere in "Gangs of New York", '02, di Martin Scorzese.
Nato nel 1938, Natale lascia Limpidi a 12 anni per emigrare con la famiglia in Argentina. Il richiamo della recitazione, però, è grande e, già all'inizio dei Sessanta torna in Italia, prima a Limpidi e poi a Roma, dove nel '65 si diplomò al Centro sperimentale di cinematografia, dopo che, nel '62, ebbe un'apparizione, la prima, nel colossal "Sodoma e Gomorra". In tutto, tra apparizioni e parti più o meno importanti, furono oltre 50. Il suo volto piacque a Sergio Leone, e lo ritroviamo in "Per qualche dollaro in più", "Il buono, il brutto e il cattivo" e "Giù la testa", i western all'italiana, cult del '65, '66 e '71. Lo troviamo ancora in: "Giulietta e Romeo" ('68), di Franco Zeffirelli; "La noia" ('63), di Damiano Damiani con Cathrine Spaak e Bette Davis; "Rappresaglia" ('73), con Marcello Mastroianni e Richard Burton; "Novecento" ('76), di Bernardo Bertolucci con Gerard Depardieu e Robert de Niro; "Il vizietto parte II" ('80), film di Lattuada con Ugo Tognazzi. Venne diretto, tra gli altri da Pasquale Squitieri, Steno, Castellano e Pipolo, Pasquale Festa Campanile, Carlo Vanzina, Vittorio De Sisti. Tra gli attori con cui lavorò, invece Nino Manfredi, Giuliano Gemma, Bud Spencer, Terence Hill, Sharon Stone, Sophia Loren, Massimo Ranieri, Lino Banfi, Macario.
Ritornò l'ultima volta a Limpidi nel 2005, anno della sua ultima apparizione nella serie televisiva girata a Tropea "Gente di mare". Il 21 giugno del 2006 morì consumato da un tumore. Non ebbe la fortuna di diventare una star, ma negli annali del cinema il suo nome è molto frequente.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.