Il Consiglio assolve al compito, diminuita la massa dei debiti

All'unanimità passata la disapplicazione della tassa sui rifiuti.

Gazzetta del Sud del 13 Aprile 2017

Assenti Ciancio (maggioranza) e Crupi (opposizione) si è riunito ieri all'ora di pranzo il consiglio comunale. Unanimità sui verbali, come pure sulla programmazione triennale e sull'elenco annuale delle opere, che, ha spiegato il sindaco Giuseppe Barilaro, è la stessa dello scorso anno, con l'inserimento delle sole opere che si conta di realizzare: metanizzazione; caratterizzazione e bonifica discarica di "Carrà"; lavori sulle strade comunali di largo San Giovanni, con un finanziamento regionale di 200 mila euro; «tanti altri progetti ha precisato Barilaro - cui abbiamo partecipato e che si spera di inserire nel corso dell'anno». Minoranza astenuta sul Dup (documento unico di programmazione), mentre unanimità vi è stata sulla disapplicazione della Tasi, «tassa che-ha spiegato il sindaco - disapplicheremo finché ci sarà possibile, anche se ci avrebbe permesso di recuperare 30/40mila euro». Ultimo punto il bilancio di previsione 2017/2019, «in cui - le parole del sindaco - si fanno i conti con una inferiore massa di debiti, perché tanti li abbiamo pagati ed abbiamo fatto molte transazioni. Restano da affrontare alcune vertenze degli anni passati ma mi auguro a fine anno di invertire la rotta che dal 2010 ci vede pagare la media di 150mila euro».
Ringraziando chi si è speso nella stesura del bilancio e ricordando gli interventi più rilevanti contenuti in esso, definiti «passi per rispondere a tutte le richieste avanzateci ad inizio percorso», Barilaro ha ricordato che non è stata aumentata nessuna tariffa e che alcuni servizi sono stati migliorati impiegando meno risorse. Sul punto astenuto solo Francesco Scarmozzino (minoranza), che a fine seduta, tornando sul recente problema dell'acqua e premettendo che quando non risulta potabile non è colpa del sindaco, ha chiesto a questi come mai non ha avvisato la popolazione nel tempo intercorso tra le analisi dell'Asp ed i controlli interni che hanno ristabilito la potabilità, ottenendo come risposta «che gli interventi correttivi sono stati eseguiti tempestivamente e, in base alle caratteristiche del rapporto di prova, ero matematicamente certo che con essi l'acqua sarebbe tornata potabile», precisando inoltre che si è in attesa delle nuove analisi dell'Asp.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.