Metanizzazione, i lavori ripartiranno a giorni

La sospensione a causa dell'interdittiva alla ditta aggiudicataria.

Gazzetta del Sud del 15 Aprile 2017

Riprenderanno subito dopo le feste di Pasqua, con la riapertura del cantiere, i lavori per la posa della rete di distribuzione del gas metano ad Acquaro, fermi da circa due mesi per via della sospensione della ditta aggiudicataria, la "Novartis" srl, in seguito all'avvio di alcune indagini sulla stessa, per altri appalti, che poi hanno portato all'interdittiva e, dunque, alla risoluzione del contratto.
In seguito a tutto ciò si è proceduto ad attivare l'iter, con tutti i passaggi di legge previsti, per poter attribuire i lavori ad una nuova impresa per permettere di concluderli nei tempi prestabiliti, il quale iter sarebbe alle fasi conclusive e, subito dopo Pasqua, riaprirà il cantiere.
Atteso per oltre un quarantennio, l'arrivo del metano nel comprensorio dell'Alto Mesima è stato reso possibile grazie alla costituzione del " Cometam" , il consorzio tra otto centri dell'area che, seguendo i vari e lunghi passaggi previsti, e superando diversi "stop and go", è riuscito nell'epica impresa di realizzare un progetto dal costo di 21 milioni di euro, per metà finanziati dalla Regione e per l'altra metà dalla ditta appaltatrice, la Bonatti di Parma, che recupererà le somme investite gestendo la fornitura per un tot di anni.
Considerato da molti un'utopia il progetto è, invece, dopo otto anni divenuto realtà, con l'avvio dei lavori nel settembre 2016 in tutti i comuni coinvolti, in molti dei quali si sta già procedendo ad eseguire la predisposizione dell'allaccio alle abitazioni private. Questo non è stato possibile, per le vicende che hanno riguardato la "Novartis", ad Acquaro, dove manca ancora tanto ma da fonti bene informate arriva la rassicurazione che il forzato stop, che, come detto, finirà dopo Pasqua con il subentro della nuova ditta aggiudicataria, non dovrebbe pregiudicare la conclusione delle attività.
Ad inizio maggio, invece, è previsto pure l'inizio della possibilità di stipulare i contratti. Quindi, a fine dicembre prossimo, i cittadini del comprensorio potranno avere sotto l'albero la rete completata ed il metano in casa.

Valerio Colaci

Commenti   

Andrea Rottura
# Andrea Rottura 2017-04-20 17:50
Una buona notizia per gli acquaresi che aspettano il metano da sempre. I cittadini per la maggior parte ormai hanno una età avanzata e la fornitura del metano li solleverà da molta fatica per l'approvvigiona mento della legna. Speriamo non sorgano ulteriori problemi.
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.