Sito commissariato con bonifica avviata

La decisione del Consiglio dei ministri riguarda anche l’ex discarica Carrà di Acquaro.

Gazzetta del Sud del 23 Novembre 2017

I comuni del Vibonese multati tre anni fa dalla Corte di giustizia europea per infrazioni ambientali (discariche abusive) erano sette, ma soltanto per uno il Consiglio dei ministri - su proposta del ministro dell’Ambiente - ha ora disposto il commissariamento della discarica.
Delle tre calabresi oggetto del provvedimento una è l’ex discarica Carrà di Acquaro, un sito dismesso da oltre un decennio e sul quale è stata avviata anche la bonifica. Si tratta di un progetto partito nel 2013, oggetto di un lungo iter con risvolti giudiziari (ricorsi al Tar e al Consiglio di Stato) che ne hanno ulteriormente rallentato il cammino. Ora che praticamente tutto è stato risolto arriva il commissariamento del sito quando invece proprio la consegna dei lavori di bonifica avrebbe dovuto esonerare il Comune di Acquaro dal pagare la multa all’Europa e allo stesso tempo tirare fuori la discarica da un eventuale provvedimento (che invece è arrivato) volto proprio ad accelerare il risanamento ambientale che ad Acquaro è stato già avviato.
E la decisione del Consiglio dei ministri per il sito del piccolo centro del Vibonese appare, dunque, anacronistica o quanto meno fuori tempo massimo, nel senso che il commissariamento, di fatto, non accelera alcunché essendo il risanamento partito per conto suo anche se con ritardo.
Rimane ora da capire quali saranno le determinazioni (e se ci saranno) del Consiglio dei ministri per le discariche degli altri comuni del Vibonese che, al pari di Acquaro, erano stati multati dalla Corte europea.
E anche allora qualche “svista” c'era stata considerato che il sito di località “Lapparni" veniva affibbiato a Gerocarne quando invece - come all’epoca sostenuto dal sindaco del piccolo centro - ricadrebbe nel confinante territorio di Arena. Altri comuni a finire sulla black list-discariche dell’Europa erano stati Sorianello, Joppolo, Pizzo, San Calogero e Ricadi con multe per un importo di circa 388mila euro per ogni ente. Una sorta di salasso di certo non compatibile con l’esiguità delle finanze di molti enti locali.

Valerio Colaci

Lock full review www.8betting.co.uk 888 Bookmaker

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più leggi la Cookie Policy.