"Al mio piccolo amore" di Carmela Rodolico


Mattinata d'estate, mare agitato,

spiaggia deserta, ombrelloni solitari,

sbocciati come fiori, attendono sulla spiaggia.

Volano le nuvole spinte dal vento:

sembrano dirci disperatamente addio

mentre giocano con noi, sorprendendoci

con le loro curiose forme leggiadre.

Palpitano le foglie lontane degli alberi

e piangono i rami come violini zigani.

I gabbiani innamorati planano sulle onde,

mentre la spuma del mare si adagia sulla riva

nel ritmo eterno della vita e dell'amore.

Una tenera nonna culla la sua nipotina

cantando dolci ed antiche ninna nanne!

Tra le sue braccia sorrisi, piccole carezze, giochi

sempre nuovi e sempre belli, incanto!

Baci, tanti baci, tutti rubati ad una piccola

bocca vermiglia che soavemente ride         

come rosa di Maggio in primavera!