"La terra" di Nicola Vetere


La terra sta morendo
E nessuno se ne frega
La colpa è tutta nostra
Che ci viviamo intorno
Se pensassimo al domani
E a chi viene nel futuro
La terra guarirebbe
Questo è certo son sicuro
Sono i nostri nipotini
Oppure i lori figli
Pensiamoci due volte
Prima di fare sbagli
Nessuno sa aspettare
Vogliamo tutto in fretta
Come facevano i nostri nonni
Senza nemmeno la bicicletta
La paura della terra
E' il buco nell'ozono
Se quello si fa grande
La brucerà il Sole
La terra disse all'uomo:
"Io sono la tua terra
Ti ho sempre alimentato
Ma adesso è giunta l'ora
Che ho bisogno del tuo aiuto
Se tu mi aiuterai
Io ti ripagherò
Altrimenti non so dirti
Quanto ancora durerò"